Dove si trova il raccoglitore di lanugine della lavatrice?

Sappiamo tutti quanto possa essere fastidioso che i pelucchi di un capo di abbigliamento sporchino gli altri capi in lavanderia. È qui che entrano in gioco le trappole per lanugine. È stato progettato per intrappolare i pelucchi dei vestiti mentre sono in lavatrice.

I raccoglitori di lanugine sono piuttosto comuni nelle asciugatrici e sono abbastanza facili da individuare. Vi siete mai chiesti dove sono collocati i raccoglitori di lanugine in una lavatrice?

Prima di tutto

Molte macchine non hanno trappole per la lanugine. Ad esempio, le moderne lavatrici ad alta efficienza sono costruite senza trappole per la lanugine.

Invece di utilizzare i raccoglitori di lanugine, le lavatrici ad alta efficienza si affidano ai filtri autopulenti della pompa per rimuovere la lanugine. Altre lavatrici sono dotate di semplici filtri pulibili al posto delle trappole per la lanugine.

Tuttavia, alcune lavatrici sono dotate di lavapelucchi che difficilmente riescono a trattenere la lanugine. In alcuni casi, le trappole per la lanugine si intasano a tal punto da non funzionare più correttamente. Per questo è necessario individuarli e pulirli o sostituirli.

Trovare la trappola per la lanugine della lavatrice può essere complicato. Questo perché i diversi modelli collocano le trappole per la lanugine in punti diversi, il che significa che non esiste un punto comune in cui verificare la presenza di trappole per la lanugine nelle lavatrici.

Dove si trova il raccoglitore di lanugine della lavatrice? Possibili posizioni

Controllare il manuale

Ok, il manuale non fa parte della lavatrice, lo sappiamo. Ma in realtà è il primo posto da controllare per capire dove potrebbe trovarsi la trappola per la lanugine della lavatrice.

  • Ogni manuale della lavatrice scritto correttamente dovrebbe avere una pagina in cui vengono identificate ed elencate le varie parti della lavatrice. Di solito si trova nelle prime pagine.
  • Se non riuscite a trovare il manuale della vostra lavatrice, prendete nota del numero del modello e cercate online il manuale e i ricambi.
  • Questo è il modo più semplice e, a volte, più efficace per individuare il punto in cui si trova la trappola della lanugine della lavatrice.

Controllare il tamburo

In alcune lavatrici, il filtro per la lanugine si trova sul tamburo di lavaggio.

  • Per scoprire se questo è il caso della vostra macchina, usate la mano per ispezionare la parte superiore del tamburo di lavaggio. Durante questo percorso, potreste entrare in contatto con la trappola per lanugine. Una volta individuato, è possibile esaminarlo per pulirlo o sostituirlo, se necessario.

Controllare l’agitatore

Se la lavatrice è dotata di un agitatore, come nel caso delle lavatrici a carica dall’alto, il filtro per la lanugine potrebbe essere stato installato al suo interno.

  • Per scoprirlo, rimuovere il coperchio dell’agitatore. Togliere il coperchio e controllare il cilindro dell’agitatore. Se si nota una maniglia sul cilindro, è possibile che la trappola per lanugine sia collegata ad esso. Estraetela per confermare la presenza della trappola per lanugine.

Controllare l’angolo inferiore destro

In alcuni modelli di lavatrice è presente un piccolo sportello nell’angolo inferiore destro della macchina. La trappola per la lanugine della macchina potrebbe essere nascosta da qualche parte lì intorno.

  • Aprite questa piccola porta. Potrebbe essere presente un tappo. Svitare il tappo ed estrarre il manicotto a forma di cilindro che si trova lì. Si tratta della trappola per lanugine.

Si noti che alcune lavatrici hanno questo coperchio sul retro del pannello, anziché sull’angolo anteriore destro.

Controllare il tubo di collegamento

In alcuni modelli di lavatrici, la trappola per lanugine è installata nel punto in cui è collegato il tubo di alimentazione dell’acqua.

  • Controllare che in quell’area non vi sia una griglia metallica. La griglia metallica serve come trappola per la lanugine. La griglia metallica potrebbe essere stata installata anche all’estremità del tubo di scarico. È necessario controllare anche lì.

Pulizia del filtro per lanugine

Come già detto, un filtro per lanugine intasato non funziona correttamente. Il motivo per cui si vedono i pelucchi sulla biancheria lavata potrebbe essere dovuto a un sifone intasato. In questo caso, il filtro deve essere pulito o sostituito.

Quando il filtro della lanugine si intasa, di solito si forma un residuo appiccicoso che è una miscela di residui di detersivo, lanugine e ammorbidente. Sembra disgustoso, vero? Ecco perché è necessario pulirlo.

  • Se è possibile rimuovere la trappola per lanugine, estrarla e lasciarla in ammollo in acqua calda per circa 10 minuti. In questo modo si scioglierà tutta la sporcizia presente sulla trappola. La trappola per lanugine dovrebbe rimanere libera da qualsiasi residuo.
  • In alcuni casi non è possibile rimuovere la trappola per lanugine. In questo caso, è necessario utilizzare una spazzola morbida e un tovagliolo di carta per pulire a fondo i residui nella trappola per lanugine.
  • Per le trappole per lanugine che possono essere facilmente smaltite, quando si intasano è sufficiente eliminarle e sostituirle con una nuova.

Improvvisazione di una trappola per lanugine

Dopo aver cercato il raccoglitore di lanugine nella vostra lavatrice, potreste scoprire che la vostra lavatrice non ne è dotata. Non perdetevi d’animo, però, perché potete improvvisare il vostro sifone per la lanugine.

  • Per farlo, procuratevi un calzino di nylon molto pulito. Tagliate il calzino in due, a circa 4-5 centimetri dalla zona della punta. Questa sezione, a partire dalla punta del piede, servirà come trappola improvvisata per i pelucchi.
  • Collocare la calza di nylon sul tubo di scarico e mettere una fascetta per tubi da due pollici sulla calza. Collegare il tubo di scarico come di consueto.

È possibile capovolgere il calzino di nylon ogni tre mesi, eliminando i residui intrappolati. Questa trappola per pelucchi improvvisata può essere utilizzata finché non si consuma completamente. In seguito, seguite lo stesso procedimento per farne uno nuovo.

Lascia un commento